Esercizi con elastici: 5 MOTIVI per cui dovresti usarli per allenare il tuo core

In questo articolo scoprirai che la tartaruga sulla pancia NON È UNA LEGGENDA, potrai ottenerla anche tu. Prova gli esercizi con elastici innovativi che ti propongo!

Premessa: restare inchiodati alle proprie convinzioni è il miglior metodo per arenare il tuo corpo e soffocare la tua mente. Condire quelle convinzioni col pregiudizio, significa porsi limiti che non verranno in nessun modo superati.

Ecco! Queste due righe di Filosofia, aprono le porte a quel che voglio dirti oggi: il “six pack” NON È UNA LEGGENDA!
Avere un addome definito è un’impresa che, parafrasando il buon Gene Wilder nel Cult Movie “Frankenstein Junior” del 1974:

SI… PUO’… FARE!!

Prima di cominciare, avrei bisogno che ora tu focalizzassi la tua attenzione sulla parola “elastico”.
Pensa a come lo definiresti, a quando lo usi, se lo usi, per cosa lo usi, insomma… cosa rappresenta, per te, un elastico.
Fatto? …Sicuro?! Ok! Procediamo…

Ecco perchè dovresti fare gli esercizi con elastici:

Nel Mondo del Fitness, l’Elastico, ha una “mission” ben precisa: migliorare il Core, nella totalità d’ogni sua fase performante.

Il Core, costituisce il blocco centrale del nostro corpo, dal diaframma al pavimento pelvico.
Una “mission” che riguarda ogni tipo di allenamento rivolto alla stimolazione del Core, è l’allineamento neutro della colonna, ossia la capacità della stessa di evidenziare le curve fisiologiche di lordosi (lombare e cervicale) e cifosi (toracica).
Una “mission” che, invece, riguarda direttamente il Core, è la giusta trasmissione dei carichi dagli arti inferiori a quelli superiori e viceversa.

Alla luce delle 3 “mission” sopra citate, fanno seguito 5 (VALIDISSIMI) motivi per cui l’utilizzo dell’Elastico sia più efficace dell’utilizzo del (caro, vecchio e sempre apprezzato) manubrio.
Con la consapevolezza che sulla tua pancia, un giorno, potrai finalmente vedere la LEGGENDARIA tartaruga 😉

Vuoi provare GRATIS il miglior allenamento con gli elastici?

Dal 6 al 11 GIUGNO 2016, durante la settimana LET’S MOVE PUOI FARLO!

Clicca l’immagine qui sotto!

Promozione Fitness Estate

MOTIVO NUMERO 1: MIGLIORA LA RESISTENZA

Quando usi i pesi liberi la risultante del lavoro è verticale, in linea con la forza di gravità. Situazione che decade completamente con gli esercizi con elastici che generano un aumento della resistenza procedendo nell’escursione del movimento.
Per fare 3 esempi pratici:

CURL BICIPITI (Esercizio per i bicipiti):

Esercizi con Elastici

 

 

Presa con il palmo delle mani verso l’alto, polso esposto, manubrio o elastico in mano vicina al fianco che, disegnando un arco verso l’alto, sale sino alla spalle per poi tornare alla posizione di set-up.
Eseguendo questo esercizio con il manubrio, a metà dell’escursione di movimento raggiungi il punto di massimo lavoro riferito al muscolo interessato, ossia il bicipite.
Eseguendolo, invece, con l’elastico, bloccando parte di esso con il piede, avrai un arco di lavoro più grande proprio perchè l’intensità della resistenza aumenta con l’aumentare della tensione dell’elastico.

SIDE RAISE (Esercizio per le spalle):

 

Esercizio elastico

Braccio lungo il fianco, polso verso l’anca, manubrio o elastico in mano che, disegnando un arco esterno, stende l’arto sino all’altezza della spalla per poi tornare alla posizione di set-up.
Eseguendo questo esercizio con il manubrio, raggiungi il punto di massimo lavoro quando il braccio arriva all’altezza della spalla, poiché il carico di lavoro è alla massima distanza possibile dal muscolo sottoposto al lavoro, ossia il deltoide.
Con l’elastico, bloccandolo questa volta con il piede opposto, il punto di lavoro lo raggingi già a metà apertura e da lì in poi, la resistenza aumenta (!!) fino ad arrivare (se ce la fai) all’altezza della spalla.
Di nuovo: un arco di lavoro più grande.

WOODCHOP (Esercizio per addominali):

 

Elastici migliori esercizi

Gambe divaricate, mezzo squat, entrambe le mani al fianco destro, manubrio o elastico in mano, si compie una distensione delle braccia in senso obliquo, portando il carico sopra la spalla sinistra, ritornando poi alla set-up.
In questo caso, anche se l’esercizio prevede un arco di lavoro dato da una rotazione, il manubrio continua ad avere una trazione perpendicolare a terra.
Con l’elastico, sempre ancorato sotto il piede, si genera una resistenza che esercita la trazione in opposizione diretta alla traiettoria seguita dal movimento e non perpendicolare a terra.
Quindi l’elastico, a differenza del manubrio, non necessita della forza di gravità per ottenere una resistenza direttamente opposta all’esercizio che si intende realizzare.

In questi tre esempi pratici, è ben chiaro il grosso beneficio che il Core può ricevere da un buon allenamento con esercizi con elastico!

MOTIVO NUMERO 2: STABILIZZA LE ANCHE

In genere, per allenare i muscoli abduttori delle anche ti distendi su un fianco per usare la gravità come forma di resistenza e condurre un allenamento efficace.
Con l’elastico, ancorandolo nella direzione che ti serve per creare una resistenza al movimento, puoi tranquillamente lavorare in piedi.

MOTIVO NUMERO 3: MIGLIORA LA FORZA FUNZIONALE

La Forza Funzionale è la “mission” del Core, ossia la giusta trasmissione dei carichi dagli arti inferiori a quelli superiori e viceversa.
Gli esercizi con elastici ti permettono di lavorare (in modo molto performante) in piedi e sfruttare diversi angoli di trazione per sfidare di volta in volta il Core, creando il giusto stimolo per eseguire posizioni e/o movimenti che poi ritrovi nella tua routine quotidiana.

MOTIVO NUMERO 4: NON CREA MOMENTUM (INERZIA)

Dicesi Inerzia: tendenza di un corpo a mantenere il proprio stato di moto rettilineo uniforme.
Pensando all’ultimo esercizio che ti ho descritto (Woodchop) questa definizione puoi tradurla così: nel momento in cui sollevi il manubrio ed inizi a muoverlo, si sviluppa Momentum che ti assiste in tutto il raggio di movimento e i muscoli devono occuparsi della decelerazione alla fine dell’escursione per terminare il movimento stesso.
Quindi i muscoli accelerano il movimento all’inizio e lo decelerano alla fine. La fase di decelerazione può essere molto stressante. Soprattutto quando ripetuta più volte.
Negli esercizi con elastici NON esiste Momentum perchè la resistenza aumenta per tutto il raggio di movimento, quindi si ha trazione senza necessità di decelerazione.

Ciò rende gli esercizi con elastico molto più sicuri nella realizzazione di esercizi che prevedono un ampio raggio di movimento e una buona rapidità di esecuzione.

MOTIVO NUMERO 5: IN VALIGIA NON OCCUPA SPAZIO. E NON PESA!!

Proprio così… perchè per avere i 6 cubetti sulla pancia, bisogna darsi da fare!
I manubri in valigia ingombrano, pesano e ti fanno passare la voglia di portarteli. Con l’elastico non ci sono scuse!!
Ah, dimenticavo… cosa rappresenta per te un elastico?!

In questo video trovi i migliori 10 esercizi con elastici, veramente molto interessante, in particolare il meglio inizia dal secondo 0.26.

P.S. Usando gli elastici non diventerai come lui, ma almeno vedi quali esercizi potresti fare!

Ora, per mettere in pratica queste parole e se vuoi veramente ottenere un addome scolpito, non ti rimane altro che venire a provare il nostro corso CXWORX . 

CXWORX di Reebok – Les Mills è il nostro corso di gruppo TOP per ottenere addominali d’acciaio in SOLO 30 MINUTI!

Dal 6 al 11 GIUGNO 2016 durante la settimana Let’s Move avrai la possibilità di provare GRATIS CXWORX, clicca l’immagine qui sotto per saperne di più!

Promozione Fitness Estate

Ti aspetto nella sala corsi!

Manuel

Condividi questo post con il mondo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

© Copyright 2016 e successivi – Olisticzone S.S.D. a R.L. – Via L. Da Vinci 168 20090 Trezzano S/N (MI) | 02.4455874 | info@olisticzone.it – Marketing by andrealanzone.it